I PREPARATIVI PER LE VACANZE.

DA OGGI SI APRE LA SEZIONE HEALTH & CARE DOVE TROVERETE I CONSIGLI DELLA NOSTRA VETERINARIA ORSOLA.

Buon giorno a tutti, finalmente è arrivato il caldo e con questo i preparativi per le vacanze estive. Prima di partire abbiamo il compito di preparare documenti e bagagli per i nostri amici a quattro zampe ma soprattutto ci dobbiamo assicurare che siano vaccinati. Cosa portare in valigia  e quali vaccini bisogna fare?  Ecco la checklist per l’estate:

I Documenti:
- Passaporto (se vai all’estero o viaggi in aereo): viene rilasciato solo dall’Asl Veterinaria previa applicazione del microchip. In alcuni paesi servono altri documenti ed esami, è quindi meglio consultarsi col veterinario almeno tre mesi prima della partenza.

Nella valigia del mio cane:
- Coperta
- Ciotola
- Spazzola
- Gocce per mal d’orecchie
- Collirio alla camomilla
- Fermenti lattici
- Pinza per zecche
- Disinfettante cutaneo

Quali vaccini e quando:
- Rabbia: se devi andare all’estero. Normalmente sono necessari 21 gg prima della partenza.
- Cimurro, Epatite, Parvovirosi, Leptospirosi: con unico vaccino pentavalente, che può essere effettuato durante qualsiasi periodo dell’anno. Sarà a discrezione del veterinario se includere o no la Parainfluenza.
- Filaria: inizia nel periodo primaverile. Per la filaria si può fare sia una prevenzione tramite iniezione, che dura tutto il periodo necessario, sia tramite compresse da somministrare una volta al mese fino a dicembre. Esistono inoltre le pipette spot-on che si applicano tra le scapole e che prevengono anche dall’infestazione di pulci e zecche.
- Pulci, Zecche e Pappataci: si inizia anche qui nella primavera. Per i pappataci (piccoli insetti che trasmettono la leishmaniosi) esiste un valido collare che ha un effetto repellente e che va applicato almeno una settimana prima di recarsi nelle zone endemiche (per lo più in tutte le coste della penisola italiana).

Il mio consiglio per il viaggio:
Se viaggiate in auto e il viaggio è lungo ricordatevi che i cani patiscono molto più di noi il caldo, quindi partite negli orari più freschi dalla giornata, fate più pause per farli sgranchire e per somministrargli da bere. Durante il viaggio meglio l’aria condizionata se tenuta al minimo che il caldo e poi… buone vacanze!!!

Orsola Grignani