BOULEDOGUE FRANCESE.

- Nazionalità: le sue origini sono rivendicate sia dalla Francia che dal Regno Unito per la sua somiglianza al Bulldog Inglese, nonostante oggi sia considerata a tutti gli effetti una razza francese. Nelle isole britanniche esistono da secoli Bulldog di piccole dimensioni, usati un tempo nelle gare di cattura dei topi. Questi cani, chiamati ai tempi Toy Bulldog, furono importati in Francia nella prima meta del 1800 da operai inglesi e poi incrociati con terrier locali chiamati Rattier. Cosi sono nati i Bouledogue.
- Descrizione carattere e razza: nel Bouledogue Francese si fondono le caratteristiche di temperamento dei molossi e dei terrier, che hanno entrambe contribuito alla sua formazione. È un cane forte e coraggioso, indipendente, leale, schietto e diretto nelle reazioni. Mostra il suo lato terrier in una certa tendenza alla caccia dei piccoli animali, e nella straripante simpatia, unita a una velocità di reazione notevole e a un’aria impertinente e sveglia. L’indole del molosso invece salta fuori quando deve dimostrare il coraggio e si manifesta fisicamente in una struttura possente anche se racchiusa in dimensioni contenute, tanto che è stato definito un “piccolo Ercole”! Non necessita di grossi spazi e si adatta benissimo alla vita in appartamento; inoltre il pelo corto e praticamente inodore sono due aspetti che giocano a suo favore per quanto concerne la vita in città. Un altro aspetto è senz’altro la testardaggine, ma unita ad una grande intelligenza; sono molto gelosi e attaccatissimi ai componenti della famiglia in cui vivono, in particolare ad uno dei suoi membri. Per questo motivo non sopportano molto volentieri di essere lasciati soli. Per evitare l’insorgere di ansia da separazione, abituate sin da cucciolo il vostro nuovo amico a passare in modo graduale momenti della giornata da soli, partendo da pochi minuti, che via via diventeranno qualche ora. L’amore che il Boule è disposto a donare è sconfinato, ma per vivere bene, necessita di ricevere un amore simile.
- Movimento: fino a 10 – 12 mesi non bisogna forzarlo a fare moto; sono cani molto pesanti, in rapporto alla taglia, e troppo movimento in giovane età potrebbe danneggiare l’ossatura, che fino all’anno è ancora in formazione. Passato l’anno, il moto andrà fatto fare regolarmente per mantenere tonica la muscolatura, che deve essere ben allenata. Raggiunge un peso compreso tra gli 8 e 14 kg.
- Il suo padrone ideale: è quello che riesce ad instaurare con lui un rapporto di profonda intesa e grande amore, basato sul rispetto di ben precise regole di convivenza in famiglia. Con la sua simpatia e astuzia il vivacissimo Bouledogue Francese potrebbe riuscire, un pò alla volta, a prendere il sopravvento sulle persone di casa e diventare il piccolo sovrano della vita domestica. La prima cosa da fare dunque, fin da quando il cucciolo entra in casa, è insegnarli che non può fare tutto quello che vuole. Con amore, dolcezza e comprensione (ma anche senza trattenimenti), bisognerà fargli imparare ciò che gli è permesso e quello che è invece vietato.

Fonte: cani.com