VALENTINO E I CARLINI.

“Non m’importa della collezione. I miei cani sono più importanti!”, esclama Valentino Garavani in una scena del film “Valentino – l’ultimo imperatore”.
Questo ci dà intanto una vaga idea dell’entità del rapporto che esiste tra lui e i suoi cani, ma potremmo citare altri esempi… ricordate il marchio Oliver? Fu proprio il suo carlino Olivier, passato ormai a miglior vita, a ispirargli quel nome.
Oggi di carlini ne ha sei: Molly, Milton, Monty, Margot, Maude e Maggie. Li vediamo gironzolare sui set fotografici, in braccio a Valentino nella sua casa a Gstaad, passeggiare allegri sullo yacht e scendere scodinzolando dall’aereo privato. Quando Valentino viaggia con il suo Challanger Jet a 14 posti, ci vogliono ben tre macchine per spostare lui ed il suo entourage all’aeroporto: una macchina per Valentino, Giammetti e Maude ( lei viaggia sempre con Valentino), un’altra per i bagagli e la terza per trasportare il resto della banda canina. Insomma, dove c’è Valentino, Carlino non manca!

  • Anonymous

    E pensare che ci sono un sacco di anziani che fanno mille sacrifici per dare da mangiare al loro cane e per provvedere alle vaccinazioni che certo non sono proprio regalate!
    Che notiziona questa di Valentino,forse sarebbe meglio divulgarla il meno possibile!

  • Anonymous

    beh è un modo per dimostrare l’affetto per i propri amici a 4 zampe a seconda dei mezzi a propria disposizione… e inclinazione caratteriale… A proposito dell’articolo di ieri: vi volevo fare i complimenti… anche per la citazione ai Bau Boys, li seguo sempre

  • Anonymous

    BUUUUU!!!!!!!
    Che orrore!!!!!!

  • http://www.blogger.com/profile/05735416384846879466 MG e Fabee

    Grazie mille per i complimenti! Anche noi siamo felicissime e onorate di collaborare con il team di Bau Boys!
    Peace and Dogs,
    mg e fabee.

  • Anonymous

    w i CARLINI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!sono una DELIZIA questi cani!:)