L’ESTATE STA ARRIVANDO!

Finalmente arriva il caldo e con lui i preparativi per le vacanze. Ovviamente bisogna preparare anche la valigetta per i nostri amici a quattro zampe. Proprio in questi giorni dei miei clienti sono partiti per un viaggio avventura in un’isoletta sperduta della Grecia con i loro due lupi cecoslovacchi. Sprovveduti, non hanno portato nessun medicinale per i cani che sfortunatamente sono stati male entrambe. Per questo motivo mi è venuto in mente di stilare un piccolo kit da viaggio per i nostri animali. Premetto che prima di utilizzare i farmaci del kit è sempre meglio per lo meno consultare telefonicamente il veterinario di fiducia per essere più sicuri su cosa somministrare e, se la situazione sembra davvero grave, non inventarsi medici ma cercarne uno nel nostro luogo di villeggiatura. Mettiamo nella nostra valigetta:
- Per medicare una ferita la pomata antibiotica cicatrizzante ( tipo Iruxol), un disinfettante (l’acqua ossigenata ve benissimo), delle garzine, una benda tipo Self-fix (sono quelle che appiccicano su se stesse ma non sul pelo), un rotolino di cerotto. Tutto questo materiale ovviamente può essere usato anche su di noi nel caso ci tagliassimo.
- Per fermare la diarrea dei buoni fermenti lattici (Florentero compresse: 1 compressa ogni 7 chili di peso 1 volta al giorno per 5-6 giorni), un antibiotico per l’intestino nel caso i fermenti non fossero sufficienti (ad esempio lo Stomorgyl 10 per 10 chili di peso o il 20 per 20 chili, da somministrare 1 volta al giorno per 5 giorni- necessita di ricetta).
- Per altri problemi batterici come tosse, raffreddore, congiuntivite un antibiotico generico ad ampio spettro (come il Synulox 50 per 4 chili di peso, 250 fino a 20 chili, 500 fino a 40 chili, somministrati ogni 12 ore per 6 giorni- anch’essa necessita di ricetta).
- Per gli occhi in caso di sabbia o colpi d’aria un collirio antibiotico come il Colbiocin (1 goccia almeno tre volte al giorno per 7 giorni).
Se poi il vostro cane soffre di patologie ricorrenti come cistiti, otiti o altro non dimenticatevi dei farmaci che usate abitualmente e con l’augurio che tutto ciò non vi serva, vi auguro un buon viaggio!

Orsola Grignani