TRANQUILLI, SONO ASSICURATO

La frase del titolo fa molto anni ’90 ma stava cosi bene con la foto che dovevo metterla!
I proprietari dei cani delle cosidette “razze pericolose” possono confermarlo: i loro cani per legge sono assicurati e quindi coperti sulla responsabilità civile. Vuol dire che se il cane aggredisce una persona o distrugge il divano del vicino c’è un assicurazione che si prenderà carico di pagare i danni. Ovviamente siamo tutti d’accordo che non è molto completa come polizza. Voglio dire, il mio cane oltre ad essere mangia-divani e aggredi-persone è pur sempre un essere umano; gli piacciono le coccole, mangiare, dormire e purtroppo haimè, avvolte si ammala anche. Allora perchè non proporre un’assicurazione come ce l’abbiamo noi altri umani? Si vede che qualcun’altro la pensava allo stesso modo, (anche più di qualcuno) e così le assicurazioni per rispondere a questa esigenza hanno iniziato a proporre delle “vere“ assicurazioni complete per cani. Prima di chiedersi se vale veramente la pena o meno, sarebbe utile capire di cosa si tratta esattamente o meglio: contro cosa posso effettivamente assicurare il mio cane?

Dipende dalle compagnie. Ho messo a confronto le due piu interssanti AXA ConFido e Dottordog, ed i punti tutelati sono i seguenti:

- Responsabilità civile: ovvero, siete tutelati da danni provocati dal vostro cane. Puo’ trattarsi del divano di un’albergo divorato (oggetti terzi) ma anche di una persona aggredita.
- Spese di ricerca: L’assicurazione rimborserà le spese di ricerca dell’animale assicurato per spedizioni organizzate da organismi di salvataggio specializzati (Dottordog)
- Spese veterinarie solo per intervento chirurgico: (Dottordog)
- Spese veterinarie: conseguenti a infortunio/ malattia con o senza intervento chirurgico (AXA)
- Tutela legale: avrete diritto ad un’assistenza legale al fine di risolvere controversie giudiziali in cui si trovi coinvolto il vostro cane

Mentre AXA richiede di passare in agenzia per ricevere un preventivo, Dottordog offre polizze da 98 Euro all’anno. Potrebbe essere una cosa da tenere in considerazione, no? Se avete qualche dubbioi vi consiglio di chiedere anche al vostro veterinario: i veterinari sono come le mamme, sanno sempre tutto.