VIAGGIARE FURS CLASS

Cosa non si farebbe per i nostri amici a quattro zampe? Li si ricopre di affetto, ci si alza all’ alba e si fa notte tarda per accompagnarli a fare la loro meritata passeggiata, li si ricopre di attenzioni con periodiche visite mediche e frequenti acquisti di integratori ed accessori (trovabili all’interno di qualsiasi parafarmacia veterinaria ). Quale sarà la prossima pazzia? Un’ idea arriva dal Regno Unito dove è stato finalmente sfatato il tabù che vede cani e gatti costretti in fredde e solitarie gabbie quando si tratta di viaggiare in aereo.

Va subito detto che si tratta di un’ iniziativa alla portata di pochi fortunati animali (e relativi facoltosi padroni); arriva dalla compagnia Victor che per prima al mondo ha inventato la “Furs Class”. È una “animalizzazione” del concetto di first class, rivolta ai nostri amici a quattro zampe.
Tramite la Victor sarà infatti possibile prenotare voli privati in cui i cani potranno comodamente viaggiare spaparanzati su accoglienti sedili invece che relegati nelle stive.
Il trattamento con “guanti bianchi” inizia fin dall’arrivo in aeroporto, quando ciascun singolo cane-passeggero viene accolto da uno Stewart che si occupa di farlo salire a bordo e sistemarlo a suo agio. Ovviamente non mancano stuzzichini ed acqua durante il viaggio, e non ci sono problemi se a qualcuno scappa di andare alla toilette.
L’ offerta di voli Victor per cani è disponibile sia in modalità “singola”, ovvero prenotando tutto l’ aeromobile per un solo cliente, o nella più economica (si fa per dire) sistemazione di gruppo, in cui il velivolo viene affittato ad un certo numero di passeggeri.
I costi? C’è una buona ed una cattiva notizia. La buona è che il biglietto per i cani ha lo stesso costo di quello dei padroni; quella cattiva (per i padroni) è che anche nella sistemazione “in gruppo” non si spende meno di 4000 euro in due per tratta. Tasse incluse ovviamente.

Susanna

N.B.:
Susanna è una writer freelance, con la passione per gli animali ed, in particolar modo, per i cani. Dice di se: “fin da piccolina ho desiderato avere un amico a quattro zampe, e da quel momento in poi non c’è stata fase della mia vita che io non abbia condiviso con lui! Ho unito queste mie grandi “passioni”, la scrittura e gli animali, iniziando a scrivere articoli che parlassero di tutto quello che ruota attorno al cane e non solo, dagli aspetti più leggeri e simpatici fino a quelli più seri.”