GLI ANTIPARASSITARI D’INVERNO

E’ arrivato l’inverno e ovviamente le temperature scenderanno sempre più. Molti clienti pensano che con la stagione fredda i parassiti che amano mangiucchiare sui nostri animali vadano per così dire in letargo, ma in realtà non è così. In particolare per le pulci: questi ectoparassiti infatti vivono benissimo nelle nostre case, una temperatura di 18 gradi è per loro più che sufficiente per continuare a replicarsi e normalmente questa temperatura è presente nelle nostre case riscaldate.
Se i nostri cani vivessero sempre all’esterno, come quelli che vivono in campagna, nella stagione fredda non sarebbe necessario mettere gli antiparassitari perché le pulci se le temperature scendono troppo si impupano (un po’ come le crisalidi delle farfalle) e aspettano che torni il caldo per ricominciare il ciclo.
In casa invece anche d’inverno le pulci si nutrono sui nostri animali e si replicano. Una pulce adulta può deporre fino a 50 uova al giorno che non rimangono sul cane ma cadono a terra ed entro 2-5 giorni si schiudono, da queste nascono le larve che sono fotofobiche e si nascondono nelle zone buie della casa : dietro i battiscopa, tra le fessure del parquet, sotto i mobili ecc. ecc.
Dopo di che le larve si impupano e si trasformano in pupe trascorrendo circa 8-9 giorni nel loro bozzolo diventando adulte e aspettando il segnale di schiusa: calore, vibrazioni e diossido di carbonio che indicano che l’ospite è vicino e si ricomincia il pasto.
Quindi tutto questo per dirvi che se il vostro amico a quattro zampe vive in casa, anche durante l’inverno bisogna mettergli gli antiparassitari, altrimenti ospiteremmo gratuitamente molte altre creaturine non desiderate nel nostro appartamento!

Orsola Grignani