VÖGEL

 

Sono capitata davanti a questo piccolo “ristorante” per uccellini durante una passeggiata nelle montagne svizzere. Un grazioso pannello in legno informa il viatore su come nutrire un uccellino selvaggio ed una piccola cassa in legno contenente semi e fiocchi d’avena invita a servirsi.  Riempio quindi la mia mano con questa variazione di semi , stendo il braccio e aspetto di essere assalita dalla delusione/imbarazzo che si innesca normalmente dopo già pochi minuti che ti trovi in una posizione non delle piu’ naturali senza nessun tipo ti riscontro, in questo caso di un uccellino. Invece questo non accadde mai, perchè un piccolo pettorosso si appoggio’ sulle mie dita, rubo’ un semino e volo’ via.  E cosi fecero fringuelli e  passeri, uno dopo l’altro.  Io, la fatina della foresta. Non potete immaginare il mio livello di esaltazione, ero la persona piu’ felice al mondo.