L’AMORE E’ AMORE.

L’anno scorso avevamo festeggiato insieme la Pasqua con un articolo dedicato ad un animale molto speciale: l’agnello…. L’agnello di Dio.
Il post salutava così:
“E a voi come piace l’agnello? A noi vivo e felice!”
Quest’anno invece, per sottolineare il nostro “credo”, abbiamo chiesto aiuto a vecchi amici molto saggi…

Buona lettura e tanti auguri di Buona Pasqua a tutti,
Le Lovedogbloggers


“Che cosa ha in più l’uomo della bestia? Niente, non c’è che un medesimo soffio di vita per tutti….L’uomo giusto ha cura della vita del proprio animale: soltanto gli empi gli usano crudeltà”.
S. Bibbia

“Fratelli, amate ogni creatura e tutto l’universo….Amate gli animali, perchè Dio ha dato loro il principio del pensiero e una serena gioia. Non turbatela, quindi, non tormentateli, non opponetevi alla suprema volontà”
F. M. Dostoevskij

“E’ solo per un eccesso di vanità ridicola che gli uomini si attribuiscono un’anima di specie diversa da quella degli animali”
Voltaire

“L’uccisione di un animale verrà considerata alla stessa stregua dell’uccisione di un uomo”.
Leonardo Da Vinci

“Secondo la mia mentalità la vita di un animale non è meno preziosa di quella di un essere umano.
Ritengo che più una creatura sia importante, più diritto abbia alla protezione dalla crudeltà dell’uomo”
Mahatma Gandhi

“Gli animali non solo provano affetto, ma desiderano essere amati”
C.H. Darwin

“La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali”.
M. K. “Mahatma” Gandhi (1869-1948)

“E tutte le creature che sono sotto il cielo, ciascuna secondo la sua natura servono, conoscono e obbediscono al loro creatore meglio di te, o uomo”.
San Francesco

STAY FREE

Pigeons are released from their coop in Herat, Afghanistan, on March 28, 2013.
Photo credit: Jalil Rezayee / EPA

 

A slavering canine races through a snow-filled street in Budapest, Hungary, on March 26, 2013.
Photo credit: Laszlo Balogh / Reuters

 

A lamb bounds across a field near the town of Berkel en Rodenrijs in the Netherlands as the warmth of Spring slowly takes hold.
Photo credit: Arie Kievit / EPA

Have Fun Always,
The Lovedogbloggers

Discovered on HUNGEREE

FATHER AND SON

SAM HAS EYEBROWS

Our new favourite after the grumpy cat: Sam, the cat with eyebrows. Follow him on Instagram!

SCREW YOU EARLY BIRD!

KEA INTELLIGENCE

INDIA SONG

This week starts in a truely magical and mystic way with this breath taking photo series that will litteraly, but softly, blow you away like a warm tropical breeze.
Enjoy,

the lovedogbloggers


India song: A series of carefully crafted photographs explores the past and its relation to India’s contemporary heritage sites across Rajasthan. It is a celebration of the rich visual culture, the foundation myths and stories of northern India. Live animals are inserted into the architectural sites, fusing high resolution digital with analogue photography. Cranes, zebus, langurs, tigers and elephants mutate from princely pets to avatars of past feminine historic characters, blurring boundaries between reality and illusion and reinventing the Panchatantra for the 21st century.

The photographer: Karen Knorr was born in Frankfurt am Main, Germany and was raised in San Juan, Puerto Rico in the 1960s. She finished her education in Paris and London and is currently Professor of Photography at the University for the Creative Arts in Farnham, Surrey.
Since her life changing journey to Rajasthan, India in 2008, Karen Knorr’s work is now exploring Rajput and Mughal cultural heritage and its relationship to questions of feminine subjectivity and animality.

HAPPY CLUMSY SUNDAY!

WE ARE FAMILY

Generalmente siamo abituati a vedere le gesta eroiche degli animali solo nei cartoni, ma ragazzi “Happy Feet” esiste, e non solo lui!!
Buona visione e buon we,
le lovedogbloggers

I pinguini imperatore sono forse i papà più eroici: per covare il loro uovo affrontano temperature molto sotto lo zero e restano a lungo senza mangiare.
Dopo che la femmina depone un unico uovo, il suo compagno lo avvolge con una piega della sua pelle, con cui continua a proteggere il pulcino anche dopo la schiusa (vedi foto). “È una sacca che potremmo paragonare a un utero maschile, se non fosse che tra gli uccelli neanche le femmine hanno l’utero”, spiega Mark Pagel dell’Università di Reading. “Da quel punto di vista somigliano parecchio ai cavallucci marini: si sono assunti un ruolo che, a torto o a ragione, associamo tradizionalmente alle femmine”.
Per quattro mesi i papà si stringono l’uno all’altro, muovendosi il meno possibile, mentre le femmine nuotano nell’oceano rimpinzandosi di cibo, per poi tornare a dar da mangiare ai pulcini.
- Fotografia di Thorsten Milse -

In quasi tutte le specie di uccelli, è la femmina a occuparsi da sola dei pulcini. Fa eccezione il nandù, un grosso uccello non volatore sudamericano.
Durante la stagione degli amori, le femmine si accoppiano con diversi maschi; questi ultimi fanno il nido, e diverse femmine vi depositano le uova. Il maschio le cova – fino a 50 alla volta – per sei settimane, e poi dopo la schiusa si occupa dei pulcini, difendendoli da qualsiasi animale cerchi di avvicinarsi, fosse anche una femmina della stessa specie.
- Fotografia di Andres Morya -

Un maschio di grandule di Namaqua (Pterocles namaqua) fa da “incubatrice” ai pulcini appena usciti dall’uovo nel deserto del Kalahari, in Sudafrica.
Questi uccelli del deserto utilizzano un metodo unico al mondo per dissetare i loro pulcini. Quando trova una pozza d’acqua, il maschio si tuffa per bagnare le piume del ventre, che sono adattate per assorbire più acqua del resto del piumaggio. Carico di una quarantina di millilitri di liquido, l’uccello torna al nido, spiega le piume e lancia un richiamo ai suoi pulcini, che accorrono a “bere” dal ventre del papà, a volte anche per dieci minuti di seguito.
- Fotografia di Peter Johnson -

Il maschio di una specie di belostomatide, una famiglia di grossi insetti acquatici, si porta in giro sul dorso circa 150 uova finché non ne nascono i suoi piccoli.
Dopo un corteggiamento che sembra più un combattimento, questi feroci insetti si accoppiano, e al termine la femmina attacca le uova sul dorso del maschio con una colla naturale.
Nelle tre settimane successive, spiega il biologo Scott Forbes, l’insetto si comporta come “un papà eccezionale”, difendendo le sue uova anche con la violenza ed esponendole periodicamente all’aria per evitare che vi cresca la muffa.
- Fotografia di Gerald and Buff Corsi -

Questi piccoli di uistitì, un primate originario dell’America meridionale, sembrano in posa accanto ai genitori. I maschi della specie non si limitano a trasportare, nutrire e spulciare i cuccioli, ma spesso fanno da “levatrici”, aiutando il parto, di solito gemellare, della femmina.
- Fotografia di Holger Hollemann -

Discovered on NATIONAL GEOGRAPHIC

FRIENDS, AMICI, AMIGOS, MON AMIS, 的朋友, FREUNDEN…

“Piglet sidled up to Pooh from behind. “Pooh?” he whispered.
“Yes, Piglet?”
“Nothing,” said Piglet, taking Pooh’s hand. “I just wanted to be sure of you.”

A.A. Milne, Winnie-the-Pooh

Peace and Dogs,

The Lovedogbloggers