AAAAND OFF WE GO!

Pale and exhausted we decided that it’s time to do what a (hu)man has to do…and we’ll do it on the beach!
Happy holidays to all of you, dearest friends! We’ll catch up in September, hopefully incredibly tanned and in excellent mood again like this guy here!

Stay tuned,

the Lovedogbloggers :)

SUNDAY FUNDAY!

FUCK’ALDO!!!

A Milano si cuoce. E pare sia solo l’inizio. Apro le tapparelle di notte, e le tengo chiuse di giorno; ci penso due volte prima di utilizzare elettroutensili potenziali fonti di calore ( luci, tv, forno); tengo spento anche il ventilatore perchè sembra di accendere una stufetta che ti soffia aria calda addosso. Davvero questo caldo è insopportabile! E io non porto pelliccia a differenza del mio cane, che ha lasciato il suo tradizionale posto da torre di controllo (sopra il cuscino nel letto) per prendere postazione sulle piastrelle del pavimento di marmo. “Ma tu che vieni dal Messico non dovresti essere un pò meno sensibile al caldo?” … la risposta è stata uno sguardo che ho interpretato come un “fo**iti”!;)

L’altro giorno pero’ mi sono allarmata perchè ansimava più del solito. Oddio un colpo di caldo! L’ho immediatamente immersa in un bagno di acqua fresca (non gelata) ed è subito migliorata. Che i colpi di calore non tocchino solo noi ma anche i nostri cani è evidente, ma quali sono i sintomi? E noi cosa possiamo fare per evitare che succeda?

Innanzi tutto bisogna precisare che i cani più a rischio di colpo di calore sono i cuccioli (fino a sei mesi di età), i cani anziani (oltre i sette anni di età), i cani in sovrappeso, i cani che si affaticano facilmente quando fanno esercizio fisico, i cani che soffrono di malattie croniche o che sono in convalescenza, i cani brachicefalo e quelli che soffrono di disturbi respiratori.
La causa più comune dell’ipertermia (la temperatura corporea troppo alta) in estate è proprio l’insana abitudine di alcuni proprietari di lasciare il cane ad arrostire in auto o sotto il sole in giardino senza alcuna protezione.

I sintomi
- respiro pesante e affannoso
- ansimazione eccessiva
- debolezza
- gengive e congiuntive con gli occhi iniettati di sangue
- letargia (il cane appare apatico e depresso)

Se ci accorgiamo che il nostro cane accusa i sintomi di un colpo di calore dobbiamo immediatamente contattare il veterinario. Nell’attesa o in assenza di assistenza possiamo cercare di tamponare i danni alle funzioni vitali dell’organismo del cane:
- Allontaniamo immediatamente il cane dalla fonte di calore, preferibilmente portandolo in un edificio climatizzato ma non eccessivamente freddo. Misuriamogli la temperatura rettale ogni 10 minuti. I casi lievi possono essere risolti spostando il cane in un ambiente fresco.
- Se la temperatura rettale è superiore ai 40°C, dobbiamo raffreddare il cane con acqua fredda ma non ghiacchiata, bagnando le zampe ed il corpo delicatamente. Monitorare la temperatura rettale e continuare il processo di raffreddamento fin quando la temperatura rettale non scende sotto i 39°C. A questo punto, è bene arrestare il processo di raffreddamento ed asciugare il cane, per non rischiare l’ipotermia.
- Importante portare il cane dal veterinario, perché il colpo di calore può essere associato ad edema della laringe che peggiora le difficoltà respiratorie del cane. In casi gravi potrebbe rivelarsi necessaria una tracheotomia. Il veterinario può intervenire con una iniezione di cortisone per scongiurare questo rischio.

Per evitare di arrivare il worst case scenario, possiamo semplicemente seguire alcune regole molto semplici
- Evitare di far stancare troppo il cane nelle ore più calde. Se lo portate fuori per la passeggiata nel pomeriggio non fatelo correre o giocare troppo.
- Se notate comportamenti particolari (affanno, letargia, atteggiamento da “ubriaco”) portatelo subito all’ombra e fatelo calmare.
- Se la situazione non migliora portatelo in un angolo fresco della casa e ben areato.
- Fategli degli impacchi con dell’acqua fresca o usate un panno imbevuto di aceto o di alcool. Questi due liquidi hanno la capacità di sottrarre calore dal corpo del nostro amico peloso.
- Lasciategli SEMPRE una ciotola d’acqua fresca
- Attenzione però! Non mettetelo in mezzo ad una corrente d’aria e non usate il ghiaccio per raffreddarlo perché l’improvviso crollo termico potrebbe causare uno shock piuttosto pericoloso.
Sappiamo tutti che in realtà la cosa migliore sarebbe semplicemente prendere il nostro cane ed andarsene via da questa città, ma nel frattempo speriamo di esservi state d’aiuto!!!!!!

WET T-SHIRT CONTEST!

TEXT FROM DOG

I think i should buy my dog a mobile too…

 

 

 

 

 

SCIENTIFICATS

 

SOURCE: sadanduseless.com

AWESOME PHOTOS OF A PUG

source: www.sadanduseless.com

SUNDAY-FUNDAY

15 SURPRISING ANIMAL FACTS

1. Cows have best friends.

 

2. A group of flamingos is called a “flamboyance.”

 

3. Millions of trees grow every year thanks to squirrel’s forgetting where they put their nuts.

 

4. Butterflies can taste with their feet.

 

5. Sea otters hold each other’s paws when they sleep so they don’t drift apar

 

6. There’s an immortal jellyfish.

The Turritopsis nutricula jellyfish is the only animal capable of reverting to a sexually immature, colonial stage through the cell development process.

7. When rabbits jump and twist out of excitement, it is called a binky.

8. Gentoo penguins propose to their lifemates* with a pebble.

*Sometimes only for a breeding season, but more often than not, they mate for life.

 

9. Sea horses are monogamous life mates and travel holding each other’s tails.

 

10. Worms communicate by snuggling.

11. Elephants show remarkable empathy, even to other species.

Elephants are known to mourn their dead, but it turns out they will often put themselves in harms way to help another animal as well. Pictured above is the beautiful story of Tarra and Bella, best friends despite their stature. When the dog, Bella sadly passed away, Tarra found Bella and carried her back home to bury her. Amazingly, as Tarra was grieving, the other elephants gathered around, bringing food to comfort her. Watch the the full story .

 

12. A cat’s nose is ridged with a unique pattern, just like a human fingerprint.

 

13. Dolphins have names for one other.

Recent research shows that dolphins can call out to one other specifically, by mimicking the distinct whistle of the dolphin they want. They do it to identify objects as well. This is the only animal who can do this outside of humans (at least that we know of…

 

14. Cows produce more milk when listening to smooth jams.

15. Rats laugh when they get tickled.

V.I.P.- VERY IMPORTANT PETS

After a long research here come the 2013 upcoming celebrities! Our best compliments to the teNeues group!
Good job guys!









Have a good day,
the lovedogbloggers