QUANDO IL CANE CI FA LE FESTE…

…alias ti travolge in casa.
Per il cane correre incontro ad una persona amica e saltargli addosso riempendolo di baci e leccatine è un modo per esprimere la felicità di quell’incontro ed infatti questa pratica è comunemente definita “fare le feste”. Tuttavia avere un cane, delle volte anche di grossa taglia, che ci rimbalza addosso come una pallina da tennis graffiandoci e sporcandoci i vestiti non è poi sempre così simpatico, soprattutto se è la volta che indossiamo abiti costosi od eleganti.
Ma come fare ad evitare che il nostro amico distrugga noi ed i nostri ospiti ogni volta che varchiamo la soglia di casa?
Il primo passo è sicuramente non gridare (evitando così di aumentare l’eccitazione del cane che è già a 1000 per il nostro rientro), non accarezzarlo e non guardarlo mentre ci assale: deve trovare un muro e capire che la sua azione non porta ad alcun risultato se non al nostro girarci di spalle ogni volta che salta. Una volta che il cane avrà smesso di saltare come un pazzo e rimarrà inebetito dal nostro atteggiamento lo chiameremo verso di noi con calma e solo fin che avrà tutte e quattro le zampe ben poggiate a terra allora lo accarezzeremo sul petto o sul fianco (evitando pacchette amichevoli che riecciterebbero il cane) e manifesteremo anche noi il piacere del ricongiungimento.
Più è consolidato il comportamento e più a lungo il vostro cane insisterà fino a capire poi che la maniera migliore per ottenere coccole ed attenzioni è proprio quella di rimanere tranquilli.
Una valida alternativa, che potrete sperimentare se avete un cane ben educato è quella di anticipare i suoi salti chiedendogli di sedersi e premiandolo e lodandolo solo quando avrà eseguito il comando.
Auguro a tutti un buon rientro a casa!!!

Veronica, Dog trainer