HEART TO HEART

Sorridiamo. La Natura ci ama.
Non siamo mai soli: anche nel luogo più sperduto del mondo c’è un fratello in forma di filo d’erba o di coccinella. Salutiamo i nostri fratelli, quando li incontriamo loro lo fanno sempre.

La comunicazione da cuore a cuore è qualcosa di speciale, un dono che ci viene dall’universo stracolmo di Amore. Sarebbe molto riduttivo definirla telepatia. E’ un’esperienza indescrivibile, che cambia la vita. Nulla è più come prima: i colori sono più intensi, il canto degli uccelli ti entra dentro, guardi negli occhi un cane e incontri la sua anima.
L’amore che fa da ponte in questa relazione è assenza di giudizio e di aspettative, è solidarietà, compassione (io sono con te e tu con me) verso tutti gli altri esseri viventi.
E’ un “qui ed ora” senza compromessi e sbavature.
C’è consapevolezza, saggezza, conoscenza di sé e del proprio compito e scopo in questa vita, generosità gioiosa non finalizzata, nessun egoismo. Soprattutto, c’è la sensazione di essere reale parte di un tutto, indispensabili al suo realizzarsi e al contempo sostenuti dalla sua vastità.
A volte le comunicazioni con gli esseri di natura portano a livelli di realtà non consueti. Possiamo chiamarli vite passate (se crediamo in questa possibilità) o possiamo pensare a rappresentazioni simboliche della realtà, se meglio corrisponde alle nostre convinzioni.
Non ha nessuna importanza definire.
Lasciamoci andare. Ascoltiamo. Accettiamo.
Lasciamo entrare ciò che ci giunge e se il messaggio ci ha reso felici o ci ha dato pace: comunichiamolo ad altri, affinché possano condividere il nostro benessere e la nostra armonia interiore.

 

Tratto dal libro  “Da Cuore a Cuore” di Ida Caruggi