MG – THE DOG CREATIVE DIRECTOR

Presentati: sono Mary Grace, ho 30 anni, nata in Canada e cresciuta a Torino.

Finito il Liceo ho frequentato a Roma una scuola di fotografia e subito dopo sono arrivata a Milano dove ho lavorato quattro anni per un importante fotografo di moda. Da cinque lavoro per Velvet dove seguo una mia rubrica.
Non mi è semplice descrivermi, ma proviamo così: se fossi un cartone animato mi farebbero con un collo lunghissimo e gli occhi a stella. Caratterialmente potrei essere un mix tra Joe Ruspante — “schiuma fratello” e Mike Abramovitz — “questo stress mi sta uccidendo” (Surf’s up). Un po’ sciallo un po’ sana isteria, dipende dalla borsa.
Con questo blog ho voluto ricreare l’atmosfera di un gruppo di amici su una spiaggia; musica: Led Zeppelin, birra: Corona, barchetta a remi: vintage.
Una cosa che adori: guardare l’oceano e giocare a nascondino.
Una cosa che odi: La manina morta al posto della stretta di mano.
Un superpotere che vorresti avere: poter saltare come i delfini…
Musica: Led Zeppelin e Tori Amos.
Raccontaci un aneddoto: Data: 1 anno fa. Location: campagna fuori New York, stile Twin Peaks.
Era un giorno come tanti altri, avevamo appena smesso di lavorare e ci stavamo godendo un aperitivo in un albergo molto accogliente… indovinate per chi non c’era più posto in questo albergo per la notte?
Ed eccomi davanti a questo motel, una baracca dove un Redneck in canotta mi aspettava con una birra in una mano e le chiavi della mia stanza nell’altra. La stanza , sporca, dava su una stradina con dietro un bosco. Non c’erano le tende ma solo una finestra scorrevole… rotta. Mi sistemai ancora vestita sul letto impolverato, quando un lampo illuminò la stanza a giorno e mi fece notare una seconda porta. Data la situazione sicuramente collegava la mia stanza al laboratorio di Frankenstein! Disagio. Presa dal terrore spostai tutti i mobili per barricarmi, e usai la coperta come tenda. Aspettai mattina senza chiudere occhio.
Quest’anno ci tornerò in vacanza. Scherzo.
Ti consideri una donna-cane? perché? Ormai non capisco più se è Playa ad assomigliare a me o io a lei !!

PLAYA – THE DOG MODEL

Presentati: mi chiamo Playa Escondida, ho 3 anni e mezzo, sono nata in Svizzera e cresciuta a Milano. Sono una chihuahua a pelo corto chiaro con una piccola macchia bianca sulla testa. Sono magrolina ma molto agile, non ho paura di niente e mi diverto da matti quando corro sulla spiaggia o nel verde. Mi descrivono affabile e molto socievole; quando suona il campanello mia mamma ha imparato ad aprirmi la porta perché sa che mi piace ricevere gli ospiti davanti all’ascensore.
Una cosa che adori: giocare con mio papà (Marco).
Una cosa che odi: i bambini dispettosi.
Un superpotere che vorresti avere: moltiplicare carne e croccantini.
Raccontaci un aneddoto: Playa Escondida è una spiaggia nascosta che si trova in Messico. È raggiungibile soltanto via mare ed è luogo di ritiro spirituale per surfisti. Perché mi chiamo così?
Playa perché mia mamma adora il mare e quando ha visto me ha subito pensato alla spiaggia.
Escondida perché appena mia mamma mi ha presa in braccio mi sono nascosta dentro la manica della sua giacca e mi sono addormentata. Playa Escondida, un omaggio alla zia Betta, una surfista autentica ma sopratutto la mia preferita!
Ti consideri una donna-cane? perché? No, sono un suricato altrimenti come potrei stare su due zampe?

FABIENNE – THE DOG EDITOR

Presentati: Sono Fabienne, ho 25 anni e sono nata e cresciuta nel Liechtenstein, una valle verde con un sacco di mucche e banche! Finito il liceo mi sono trasferita a Milano per studiare archittettura, tre anni dopo mi sono laureata in economia.
Una volta ho fatto un test su internet per scoprire a quale personaggio letterario assomiglio: è venuto fuori “Woyzeck” (grazie…!). Io invece mi considerei più un mix tra Charlotte York “Oh dio, mi piacerebbe tanto avere una mia galleria, e magari una piccola casetta nel Maine” e Groucho Marx “Questi sono i miei principi. Se non ti piacciono ne ho altri!” Com’è nato il blog? Un giorno Mary Grace mi ha invitata ad una festa mentale in spiaggia… ovviamente ho accettato!
Una cosa che adori: fare colazione
Una cosa che odi: gli asciugamani umidi… e i tappetini del bagno bagnati… li odio!
Un superpotere che vorresti avere:  poteri telecinetici! sarebbe così pratico…
Musica: David Bowie.
Raccontaci un aneddoto: Data: 1 anno fa. Luogo: Milano. Motivo: stage presso un buying office.
La mia mansione tra le altre consisteva nell’assistere i buyer. Un giorno una di loro mi chiese di prenderle delle caramelle (microscopiche e unbranded); mi diede un campione e io andai a cercarle mettendo sotto sopra la città per trovarle uguali, ma nulla da fare. Tornai e nel ridarle le caramelle lei mi disse: “non preoccuparti, tienila pure”. Cos’avreste fatto voi con una caramella regalata?? Per me la storia era finita lì, e invece no: sei mesi dopo mi arrivò una chiamata della mia capa (piuttosto alterata) dicendomi che le buyer esigevano l’unico campione della caramella che avevano lasciato a me: “DOV’È FINITA ??” mi chiese urlando. 
L’avevo mangiata…. sei mesi prima. 
Ti consideri una donna-cane? perché? Sì, perché quando il mio cane si addormenta sul mio cuscino, per non svegliarlo piuttosto dormo senza.

PAULINE – THE DOG MODEL

Presentati: mi chiamo Pauline, ho 3 anni, sono nata nel Ticino e cresciuta a Milano. Sono una chihuahua a pelo medio-lungo e ho delle orecchie molto grandi. Mia mamma dice che sembro un volpino del deserto… sono un pochino diffidente con le persone che non conosco, ma una volta che mi innamoro è per sempre, ed è amore vero! Mi piace fare gli agguati a mia mamma quando dorme e in generale a chi sta riposando, per poi riempirli di bacini!
Una cosa che adori: il pollo al vapore e le coccole la mattina appena mi sveglio.
Una cosa che odi: il rumore del traffico, mi mette leggermente a disagio (crisi totale).
Un superpotere che vorresti avere: aprire il cassettino dei biscotti…
Raccontaci un aneddoto: un giorno stavo andando al parco con mia mamma, ma avevo zero voglia e così ho deciso di sfilarmi dal guinzaglio e di tornare a casa per conto mio. Stavo proprio attraversando la circonvallazione quando vedo mia mamma corrermi dietro urlando; sembrava un pò agitata, probabilmente voleva fare una corsa.
Avrei vinto io se lei non mi si fosse buttata addosso con un salto carpiato.
Ti consideri una donna–cane? perché? …cane? io?

ORSOLA – THE DOG DOCTOR

Presentati: sono Orsola Grignani, medico veterinario; ho una vera malattia per gli animali, di tutti i generi e specie, in particolare però adoro cani, cavalli e gatti. Cosa dicono di me? Dicono che sono estremamente sensibile con i nostri amici a quattro zampe e hanno ragione anche se questa sensibilità spesso ti fa stare più male che bene. Non posso vedere gli animali soffrire.
Una cosa che adori: Oltre al cioccolato adoro portare i miei cani a correre nei prati; guardarli mentre si tuffano nei canali e si divertono come non potrebbero mai fare in città.
Una cosa che odi: Odio l’egoismo e l’inciviltà ma soprattutto odio quelli che odiano cani e padroni dei cani a prescindere, senza conoscere né uno né l’altro!
Un superpotere che vorresti avere: Io un superpotere ce l’ho già… a tre anni scappavo nel pollaio per ore solo per osservare e capire i comportamenti delle galline; mi infilavo nella cuccia dei cani mettendomi anche io a 4 zampe per comunicare meglio con loro. Ho il potere di capire gli atteggiamenti, le espressioni e cosa cercano di comunicarci gli animali… ma non l’ho imparato all’università!
Ti consideri una donna-cane? perché? Mi considero assolutamente una donna cane e forse sono eccessiva, ma prima viene il loro benessere e poi il mio. Gli do tanto ma ricevo ancora di più!

VERONICA – THE DOG TRAINER

Presentati: mi chiamo Veronica e sono un’istruttrice cinofila… per intenderci una di quelle pazze che viaggiano con i biscottini per cani in tasca e scelgono la macchina per il bagagliaio grande!! La mia grande ed immensa passione sono i cani che considero parte integrante della mia vita nonché la mia famiglia.
Una cosa che adori: in un blog dove si parla di cani è scontato dire “adoro i cani”… è ovvio che adoro i cani: vivo per i cani!! Queste bestiacce a quattro zampe mi hanno sempre regalato emozioni; è qualcosa di innato, come avere fame o sete, posso rimanere ore incantata ad osservarli giocare!! A parte tutto ciò adoro il sushi, i massaggi, le passeggiate nel verde, nuotare con i miei 4 zampe, leggere, sapere sapere sapere!!!!
Una cosa che odi: odio chi vuole impormi le cose, chi si approfitta dei più deboli, chi non rispetta gli altri, chi vive per l’apparenza senza avere nulla dentro.
Un superpotere che vorresti avere: un superportere… pensandoci bene il più “strategico” rimane la telepatia del Dottor X!!però anche le zanne di Wolverine non sono niente male…
Musica: Non ho una musica preferita… è la singola canzone che conta!
Ti consideri una donna-cane? perché? Sì, penso che potrei essere stata un cane in un’altra vita… forse perché li capisco così bene, forse perché uso sensi poco umani e tanto canini!! Da piccola credevo di essere stata un alano arlecchino, così tedesco, così elegante, così forte… Ora forse mi rispecchio di più in un dobermann… il mio carattere è proprio quello!!!

MARTA – THE DOG PHOTOGRAPHER

Presentati: …ecco questa è la parte che preferisco meno… chi sono-cosa sono-perché sono…?? …di solito penso “uno-nessuno e centomila” …sono tutto e sono niente… sono aRte e fotOgrafia…
Una cosa che adori: perdersi nell’aRte.
Una cosa che odi: le mie infinite paranoie.
Un superpotere che vorresti avere: essere invisibile.
Musica: sono legata al passato… l’unico vero amore è Freddie Mercury.
Ti consideri una donna-cane? perché? Impazzisco quando nel lettone tra due persone c’è il calore peloso di un cane… è un piccolo bimbo con la coda…

ISACCO – THE DOG GRAPHIC

Presentati: allora… Ciao a tutti io sono Isacco, piacere, come state? A posto? Posso andare? Allora ci si becca in giro. Statemi bene. Alla prossima ehh… noo?
Ma io una presentazione non ce l’ho mica. Chi sono, cosa faccio, dove voglio andare… Roba così? Dannaz…
E allora io sono un non-grafico. Cioè io mi pensavo a fare tutt’altro: lo scienziato, il politico, il filosofo, il miliardario — mia madre mi ricorda sempre che c’è stato anche il periodo in cui volevo fare il Messia — e poi va che scopri una professione che incastra tutto, te ne innamori e fai quella. Ed eccomi qui :) .
Confusi? Tranquilli va tutto bene, sono dei pesci.
Sogni nel cassetto…. mmmm vorrei essere il primo (o tra i primi, ma anche a metà va bene) non-grafico a viaggiare nello spazio. Wooosh.
Beh allora ciao a tutti. È stato un piacere. Ci si vede allo spazio porto.
Una cosa che adori: il gentil sesso.
Una cosa che odi: la prepotenza.
Un superpotere che vorresti avere: l’ubiquità.
Musica: (oggi) Tick Tack Goes My Automatic Heart dei Get Well Soon.
Ti consideri un uomo-cane? perché? Mi considero di più un uomo lupo. Wof.

MARCO – THE DOG REPORTER

Presentati: ciao sono Marco, infante nella campagna milanese, diventato adulto nella Milano da bere, ho trovato la mia massima espressione nella piccola attività di famiglia che occupa gran parte del mio tempo… quindi non si beve + !!
Cresciuto in mezzo alle cascine trovo in tutte le forme di vita qualcosa che crea stima e rispetto.
Sono una persona semplice (così mi sembra) e penso sempre… vivi e lascia vivere. Questo non vuol dire senza regole, alla base il buon senso.
Una cosa che adori: ahimè le auto.
Una cosa che odi: i soprusi.
Un superpotere che vorresti avere: ah ah ah… piacere sono superman!!!!
Musica: dalla musica della pioggia a Lady Gaga.
Ti consideri un uomo-cane? perchè? Sono un rottweiler, di primo acchito ovvio fa paura… ma poi dipende da chi gli sta in fianco; sono rispettoso e fedele, senza secondi fini se non una cena!