PLEASE DON’T STOP THE MUSIC!

Two recent studies have shown that the behavior of dogs can be affected by the type of music they are hearing.

When a team of researchers led by Deborah Wells, an animal behaviorist employed by Queens University in Belfast, Northern Island, exposed 50 dogs in an animal shelter to Vivaldis, The Four Seasons, Greigs Morning and other classical pieces, the dogs became calm and laid down.

When the researchers played music by Metallica and other heavy metal bands, the dogs became agitated and began barking. 

Pop music and radio talk shows seemed to have little effect.

A similar research project conducted at the Rehoming Center of the National Canine Defense League in Evesham, England yielded comparable results.

”It is well established that music can influence our moods,” said Wells. “Dogs may be as discerning as humans when it comes to music.”

”Dogs have a taste in musical styles just as people do,” said Alison Jaskiewicz, cofounder of the Canine Freestyle Federation, which is dedicated to broadening the scope of dog training by adding choreography to it.  “If you move dogs to different types of music, you will see their preferences reflected in their bodies, in their eagerness to move, in their tail set, in their ear set, etc.”

An Arizona Animal Welfare League has started playing classical music to calm animals at its no-kill shelter.
The music comes courtesy of Scottsdale residents Scott Goldberg and Hannah Romberg, who paid for the installation and service for the Muzak system that provides the music continuously via satellite, said Cheryl Weiner, the league’s Vice President.
A United Kingdom study published in the journal Animal Welfare revealed that shelter animals overwhelmingly spend more time in a relaxed state when exposed to classical music.
Goldberg said he noticed the calming effect of music on his two cats and two dogs, and he wanted to extend the service to the shelter animals.
There are other benefits.”The dogs bark less and are more relaxed when people visit the shelter,” Weiner said. “Visitors stay longer and spend more time with animals, so more may be adopted.”

Sembrerebbe ovvio, ma ora anche degli studi scientifici hanno dimostrato che il comportamento dei cani può essere influenzato dal tipo di musica che stanno ascoltando.
Un team di ricercatori guidato da Deborah Wells, comportamentalista animale della Queens University di Belfast, hanno esposto 50 cani a vari tipi di musica e il risultato è stato il seguente: quando suonavano pezzi di Vivaldi, Grieg e altri compositori classici, i cani si rilassavano e si sdraiavano per riposare, mentre quando suonavano pezzi dei Metallica o altre band heavy metal, i cani si agitavano ed iniziavano ad abbaiare. Si è provato anche con la musica Pop, ma sembra avere poco più che un effetto nullo (anche se non voglio credere che un cane rimanga impassibile sulle note di Lady Gaga…senza nulla toglierle, ma inizio ad abbaiare anche io che sono umana!)
“È ben noto che la musica possa influenzare i nostri stati d’animo”, ha detto Wells, e “i cani possono essere altrettanto esigenti, come gli esseri umani, quando si tratta di musica.”
Secondo Alison Jaskiewicz, cofondatore del Canine Freestyle Federation, i cani hanno un gusto per la musica proprio come le persone!

Dogs Dressed As Their Owners

 

Source: Sebastian Magnani’s portfolio via fubiz

SHELL GAME FOR ANIMALS

Intelligence is hard to test, but one aspect of being smart is self-control, and a version of the old shell game that works for many species suggests that brain size is very important.

INTERNATIONAL MOTHER EARTH DAY

We are all human beings. All people, You, me, our neighbors. No matter where you live in this world, if it is in Africa or South-America, if it is in Asia or Europe, Australia or North-America, we are all sisters and brothers in humanity.
Let’s save our ‘Mother Earth’… it is the only planet in our solar system on which life exists with incredible biodiversity.
Today people all over the world celebrate this grand event to protect flora and fauna and to clean up the earth on which we live.
So please put a smile on your face and take care of your Mother Earth, with us!
Enjoy the party,
the lovedogbloggers

A polar bear cub and its mother share a moment at a zoo in Russia.
Photo credit: Caters News Agency

A frog wades in the waters of a fountain in Mokrin, Serbia, on April 20, 2014.
Photo credit: Darko Vojinovic / AP

Six piglets feed together from a sow at a pig farm near Dorum, Germany.
Photo credit: Ingo Wagner / AFP / Getty Images

A pair of white Bengal cubs attack a fallen tree branch at the Buenos Aires Zoo in Buenos Aires, Argentina.
Photo credit: Juan Mabromata / AFP / Getty Image

A Highland bull nibbles on food offered by a tourist on a field in Invermoriston, Scotland.
Photo credit: JEFF J. MITCHELL / GETTY IMAGES

A four-month-old zebra foal frolics with its mother during their presentation to the public at the Zoo Wuppertal in Wuppertal, Germany.
Photo credit: Frank Augstein / Associated Press

Elephant calves greet each other with their trunks at a pachyderm orphanage in Pinnawala, Sri Lanka.
Photo credit: Eranga Jayawardena / AP

A pair of giant pandas relax inside their enclosure at the Hangzhou Zoo in Zhejiang province, China.
Photo credit: AFP / GETTY

A newborn alligator gets a better view of the world on top of an adult gator’s head at the St. Augustine Alligator Farm in Florida.
Photo credit: John Moran / News Dog Media

A mother grizzly bear cuddles with her three cubs.
Photo credit: Hank Perry / Solent News

A gang of ring-tailed lemurs sit together at the vifauna Bird Park in Alphen aan den Rijn, Netherlands.
Photo credit: Bas Czerwinski / AFP / Getty Images

Parrots perch next to each other inside a cage at the Paris Zoological Park in the Bois de Vincennes, Paris, France.
Photo credit: Reuters

A small owl family perches on a gnarly branch in Kiryat Gat, Israel.
Photo credit: ILIA SHALAMAEV / HOTSPOT

A newborn southern white rhino follows its mother ‘Bella’ at the Ziwa Rhino Sanctuary in Nakasongola, Uganda.
Photo credit: REUTERS

Photo credit: JEANNETTE RUDLOFF / HOTSPOT

A sprinkler drenches a girl and her little dog too at Sara Delano Roosevelt park, located on the Lower East Side of Manhattan, in New York City on July 3, 2012.
Photo credit: Mary Altaffer

Discovered on Hungeree.com

A VOI COME PIACE L’AGNELLO? A NOI VIVO E FELICE!

Che cosa ha in più l’uomo della bestia? Niente, non c’è che un medesimo soffio di vita per tutti….L’uomo giusto ha cura della vita del proprio animale: soltanto gli empi gli usano crudeltà.
S. Bibbia

“Fratelli, amate ogni creatura e tutto l’universo….Amate gli animali, perchè Dio ha dato loro il principio del pensiero e una serena gioia. Non turbatela, quindi, non tormentateli, non opponetevi alla suprema volontà”
F. M. Dostoevskij

E’ solo per un eccesso di vanità ridicola che gli uomini si attribuiscono un’anima di specie diversa da quella degli animali”
Voltaire

“L’uccisione di un animale verrà considerata alla stessa stregua dell’uccisione di un uomo”.
Leonardo Da Vinci

“Secondo la mia mentalità la vita di un animale non è meno preziosa di quella di un essere umano.
Ritengo che più una creatura sia importante, più diritto abbia alla protezione dalla crudeltà dell’uomo”
Mahatma Gandhi

“Gli animali non solo provano affetto, ma desiderano essere amati”
C.H. Darwin

La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.
M. K. “Mahatma” Gandhi (1869-1948)

E tutte le creature che sono sotto il cielo, ciascuna secondo la sua natura servono, conoscono e obbediscono al loro creatore meglio di te, o uomo.
San Francesco

Buona Pasqua a tutti,

le lovedogbloggers

A MAGICAL MINIATURE WORLD

Talented Ukrainian nature photographer Vyacheslav Mishchenko has an eye for taking photos that bring small natural worlds up to our level, showing us how the world might look if we could see it through the eyes of an ant, snail or lizard.
“As a child, my father taught me to hunt mushrooms near my home and we would always come across all manner of bugs and creatures,” he told dailymail. “As I got older and my interest in photography grew, I decided I wanted to catch these magical scenes on camera.“
Thumbs up Vyacheslav… we need magic!

Discovered on Bored Panda

SWIMMING PIGS

Excuse me, can i take a pig?

 

Should you ever end up on an Island called Big Major Cay, this might be a legitimate question. During your daily swim you might encounter a special fish called Pig…because it is a pig. Yes dears, Welcome to the island of the swimming pigs,where you can swim with them, feed them and drizzle happiness and joy around the world, or at least in this specific spot. But why..or better HOW did the pigs end up on an island? According to wikipedia they are said to have been dropped off  by a group of sailors who wanted to come back and cook them. The sailors, though, never returned; the pigs survived on excess food dumped from passing ships. One other legend has it that the pigs were survivors of a shipwreck and managed to swim to shore, while another claims that the pigs had escaped from a nearby islet. Others suggest that the pigs were part of a business scheme to attract tourists to the Bahamas.

Today the piggies are fed by locals and tourists and honestly they seem to enjoy it, let’s  take a look at this load of happiness and pigginess and also-wanna-swim-with-them-ness !


Source: NSMBL.COM

REMINDER: PRIMAVERA A 4 ZAMPE

Finalmente è arrivata la primavera e per la gioia di tutti presto potremo abbandonare i cappottini e potremo organizzare fantastiche passeggiate nella natura, magari anche vicino a corsi d’acqua dove rinfrescarsi! Attenzione però perché con la primavera arrivano anche pulci, zecche, filaria e leishmania.
Per le pulci e le zecche esistono dei validissimi prodotti spot-on da applicare tra le scapole che durano circa un mese se applicati correttamente; alcuni sono più efficaci contro le zecche, altri lo sono contro le pulci, quindi bisogna scegliere quello giusto a seconda della zona in cui viviamo. Verso fine aprile invece si comincia la prevenzione per la filaria, la malattia trasmessa dalle zanzare. Per prevenire quest’ultima ci sono varie soluzioni: si possono utilizzare compresse da somministrare una volta al mese, si può fare presso il proprio veterinario una puntura che dura tutto il periodo oppure esistono dei prodotti spot-on da applicare una volta al mese. Infine la leishmania è la malattia trasmessa dai pappataci, molto diffusa sulle coste della nostra penisola ma che ormai sta espandendosi anche nell’entroterra. Per questa malattia fino a ieri esistevano solo dei repellenti sotto forma di collari o pipette, ma da aprile dello scorso anno è arrivato anche un vaccino molto più efficace che, a parte il primo anno in cui necessita di una prima somministrazione più due richiami a distanza di 15 giorni, per gli anni successivi necessiterà di una sola somministrazione.
Quindi pronti per divertirsi all’aria aperta ma con le dovute precauzioni!

Buona giornata a tutti,
Orsola Grignani

IL SONNO

Comprendere e conoscere come il cane si esprime rappresenta un valore aggiunto straordinario alla vita in compagnia dei nostri inseparabili amici. Il cane ci tiene compagnia ed è in grado di capirci, sa quando siamo felici o quando siamo tristi. Spesso è lui a comprendere i nostri stati d’animo e i nostri bisogni… adesso tocca a noi imparare a capirli…
On. Francesca Martini
Sottosegretario alla Salute


IL SONNO: Stato durante il quale si dorme e il ritmo dell’organismo rallenta.

La situazione tipo: il cucciolo muove gli occhi mentre dorme.
A cosa pensa il cane: “Gatto, non mi scapperai”.

Traduzione CANE-ITALIANO:
Il sonno comprende diversi cicli che si ripetono più volte nella notte. Ogni ciclo dura da 90 a 120 minuti ed è caratterizzato da due fasi principali:
- una fase di sonno lento: durante questa fase, l’attività elettrica del cervello è rallentata. E’ una fase indispensabile per il recupero della fatica fisica. L’organismo produce anticorpi e l’ormone della crescita.
- una fase di sonno paradossale: l’attività elettrica del cervello è intensa, simile a quella della veglia. E’ una fase di sonno in cui gli occhi si muovono dietro alle palpebre chiuse. Il cervello registra ciò che ha appreso durante il giorno.
Un cucciolo di 2 mesi passa più della metà della giornata a dormire e sogna molto. Un adulto dorme circa 10 ore al giorno e sogna di meno. Nei cani che soffrono di ansia, di depressione, di ipersensibilità-iperattività e di malattie del cervello sono presenti disturbi del sonno.

Peace & Dogs

Fonte: Dizionario bilingue Italiano/Cane – Cane/Italiano.

KISS ME!

«Ma poi che cosa è un bacio? 
Un giuramento fatto un poco più da presso, 
un più preciso patto,
una confessione che sigillar si vuole, 
un apostrofo rosa messo tra le parole t’amo.»
(Cyrano de Bergerac – Edmond Rostand)

 

Ormai i baci fanno parte della quotidianità…. lo facciamo tutte le mattine al risveglio, tutte le sere prima di andare a letto e anche più volte durante il giorno: parlo dei baci con i nostri amati cani. Non tutti approvano, ma quello interessa solo relativamente. Noi e i nostri cani ci amiamo tanto e ci diamo tutti i baci che vogliamo!
Che il bacio sia la massima espressione dell’amore è più o meno noto a tutti, ma come nasce questo gesto? E’ sempre esistito?
Secondo gli antropologi il bacio risale alla preistoria; a quando le madri per nutrire i loro piccoli sminuzzavano il cibo nella loro bocca prima di passarlo, attraverso una sorta di bacio alimentare, ai fantolini. Questa ipotesi è stata avanzata anche da Desmond Morris, un celebre etologo inglese autore di numerosi libri sul comportamento umano (dovete guardare i suoi documentari, sono illuminanti), che la elabora precisando come le madri svezzavano i loro figli masticando e dando a loro il cibo con un bocca a bocca che implicava una notevole quantità di pressioni reciproche della lingua e delle labbra; un modo di nutrire i bambini simile a quello degli uccelli. Ci sembra oggi bizzarro ed estraneo, ma la nostra specie l’ha probabilmente praticato per più di un milione di anni! Solo successivamente sarebbe divenuta una maniera per esprimere amore ed affetto in generale.
Dunque il motivo per cui noi baciamo i nostri cani è chiaro, ma quando sono loro a darci i “bacini” puntando la bocca, cosa vogliono dirci?
Per dare risposta a questo, ha senso osservare il comportamento dei loro antenati: i lupi.
Il loro saluto infatti ricorda molto il rapporto tra cucciolo e madre: il lupo più giovane saluta il “capo” leccandolo sulla bocca in segno di sottomissione proprio come fanno i cuccioli quando, leccando il muso della madre, chiedono di essere nutriti. Quindi eccoci di nuovo arrivati al cibo e alla teoria di Morris, che ci da una spiegazione più che logica a questo fenomeno.
Dopo tanti anni di convivenza con gli umani però, i cani hanno imparato ad adottare il nostro stesso linguaggio e ad emulare alcuni gesti tra cui il sorriso… quindi chi dice che non lo facciano anche con il bacio sulla bocca?
E gli altri animali invece? Attualmente sappiamo del comportamento di vari primati, con ordinate forme di organizzazione sociale, quali i macachi del Giappone e altre specie di grandi dimensioni come gli scimpanzé, i gorilla, gli oranghi e i bonobo (questi ultimi sono particolarmente propensi a questa effusione e la praticano con costanza).
In proposito, vale la pena salutarvi con un racconto di Frans de Waal, primatologo della Emory University: un impiegato dello zoo che ben conosceva l’abitudine di uno dei bonobo di baciare i suoi cospecifici, fatto oggetto di pressioni affettuose, decise di accettare la manifestazione d’affetto della scimmia, ma questa, quando ebbe la possibilità di baciarlo, gli introdusse la lingua in bocca con passione, generando grande stupore nel malcapitato!!!!

Buona serata a tutti e…. un bacio!!!